+39 02 962 53 21
·
Settore Immobiliare
·
Settore Societario
·
Lun - Ven 09:00-12:30 / 14:00 - 18:30
Richiedi preventivo

Studio notarile: di cosa si occupa e come sceglierlo

Quando ci si rivolge a uno studio notarile si è solitamente in un momento molto delicato della propria vita, nel bene o nel male.

La compravendita di una casa, la fondazione di una società, i giorni dopo un lutto o dopo la decisione di fare un grande salto a livello professionale.

Non sono cose che capitano tutti i giorni, e la scelta del notaio, quindi, va affrontata con la stessa delicatezza, poiché la redazione dell’atto notarile è un passo decisivo, quasi indelebile, per la concretizzazione di quel momento.

Innanzi tutto ogni studio notarile è diverso, specializzato in una o più materie. Le situazioni in cui bisogna rivolgersi a un notaio sono molte, ed il consiglio è quello di basarsi sulla fiducia che si nutre per uno studio o per l’altro come criterio cardine.

Di cosa si occupa uno studio notarile

Il compito principale di un notaio è quello di redigere, verificare e ricevere gli atti notarili in diversi ambiti:

  • Diritto di successione: si occupa di eredità, testamenti e ultime volontà
  • Diritto di famiglia e unioni civili
  • Campo immobiliare: per gestire compravendite di immobili
  • Campo societario: creazione o cessazione di società
  • Creazione di associazioni, ONLUS e enti no profit

A prescindere dai campi in cui opera, lo studio notarile è incaricato anche di compiti di natura fiscale; è infatti tenuto a riscuotere le imposte sugli atti per conto dello Stato e ad effettuare i controlli fiscali anti-riciclaggio.

Ma facciamo un passo indietro, torniamo alla scelta dello studio notarile a cui affidarsi. Il compito di un notaio non è solo quello di redigere gli atti notarili, a lui è affidata anche una parte molto importante di comunicazione.

È suo comito infatti comprendere le esigenze del cliente e trovare il modo per soddisfarle in modo sicuro e legale, così come è tenuto a spiegare alle parti i propri diritti e doveri all’interno dell’accordo, oltre che indirizzarle alle dovute tutele legali.

Va da sé, quindi, che il rapporto tra notaio e cliente funziona solo se tra questi c’è un rapporto di reciproco scambio e di fiducia.

Lo studio notarile è tenuto ad acquisire documenti, esaminarli per comprendere la situazione, redarne di nuovi ed archiviarli, per poi renderli disponibili, interi o in parte, qualora il cliente ne abbia bisogno.

Bisogna ricordare che le questioni esaminate in uno studio notarile sono spesso private e di natura familiare, per questo così come medici e avvocati, anche i notai sono soggetti al rispetto del segreto professionale.

Discrezione e competenza sono le qualità da ricercare in uno studio notarile, contattaci per scoprire i nostri servizi.

studio notarile